Dinamometro Info

I nostri interventi sui banchi dinamometrici sono di tre tipi:

  • fornitura soltanto dell'interfaccia elettronica e del software su macchine in buono stato meccanico ed elettrico;
  • revisioni con:
    • eventuali varianti meccaniche finalizzate ad eliminare difetti o ad aumentare le prestazioni;
    • completamenti e/o rifacimenti di impianti a bordo macchina e cabine di controllo;
    • fornitura di elettronica e software.
  • fabbricazione "ex novo" di banchi dinamometrici.
Il nostro software soddisfa tutte le prove che vengono svolte in Europa e il documento "Banchi dinamometrici - descrizione tecnica (pdf)", nella sezione Download, illustra il sistema di automazione e le prove che possono essere eseguite con le elaborazioni dei risultati.
Il principio di funzionamento è il seguente:
  1. Sull'albero volani vengono calettate le masse inerziali corrispondenti al peso di ¼ dell'autoveicolo;
  2. Il motore elettrico porta in rotazione le masse volaniche fino al numero di giri necessario per simulare la velocità della vettura richiesta;
  3. Successivamente, viene azionato il freno secondo la modalità impostata nella descrizione della prova.
Il controllo può essere in: pressione, coppia, forza, posizione e misto.
La frenata viene registrata ed analizzata in termini di momento frenante, andamento della pressione, corsa della pompa, temperature (del disco, del materiale di attrito, del fluido freni), etc...
Il Dinamometro consente di provare in laboratorio ed in vera scala il freno di un veicolo.

I nostri dinamometri si suddividono in quattro diversi tipi a seconda del loro utilizzo:

Dinamometro Per Auto (standard)

Auto Alte Prestazioni

Auto Racing

Veicoli Industriali

Di seguito potrete trovare le informazioni su come vengono gestiti i nostri banchi riguardo all'acquisizione dei segnali.

Sistema