Macchina per test di freni in vera scala con prove a velocità costante Impiego della macchina Peculiarità Caratteristiche tecniche Opzioni
  • Un motore in CA porta in rotazione il disco del freno alla velocità costante di 660 rpm.

  • Ad intervalli di tempo programmati sono eseguite delle frenate con modalità di controllo in pressione o in coppia.
  • È una macchina di confronto tipicamente utilizzata per controllo di qualità o per lo sviluppo di materiali nel settore dell'After Market:
    • Dato un gruppo freno campione viene eseguita una prova (campione) e ne vengono archiviati i risultati;

    • Successivamente, viene montato il componente del freno (pastiglia, disco, pinza) di cui si desidera controllare la qualità o che è in fase di sviluppo, e viene ripetuta la prova campione;

    • Analizzando i risultati si valutano le differenze tra il materiale campione e quello sotto test.
  • La macchina è gestita da un PC attraverso il quale è possibile controllare l'esecuzione della prova.

  • L'operatore definisce i seguenti parametri interagendo con un ambiente di descrizione delle prove:
    • I tempi di frenata e i tempi di attesa tra frenate consecutive;
    • Le temperature massime e minime per le fasi di test e di raffreddamento del freno;
    • Le modalità di controllo delle singole frenate:

      • In pressione;
      • In coppia;
      • In forza (applicabile se la macchina è dotata dell'opzione Freno a mano).
  • Durante l'esecuzione della prova vengono acquisite le Time Histories dei seguenti canali:
    • Sei temperature (di cui due interne alla parte rotante del freno);
    • Pressione;
    • Momento frenante;
    • Coppia residua;
    • Forza e corsa del freno a mano (opzionale).
  • Motore da 140 kW.

  • Momento frenante massimo: 2 kN*m.

  • Pressione massima: 200 bar.

  • Forza massima applicabile al freno a mano: 2 kN.

  • Corsa massima del freno a mano: 50 mm.
  • La macchina può essere dotata di:
    • Freno a mano;
    • Irrorazione in automatico del freno (anche con acqua "salata");
    • Motore supplementare in AC con controllo vettoriale per prove a basso numero di giri (da 0 a 10 rpm). Questa opzione permette di eseguire le seguenti tipologie di prove:

      • Valutazione dell'attrito a 3 rpm;
      • Sticking: valutazione della coppia di stacco dopo 24 ore consecutive di azionamento del freno senza alcun rilascio;
      • Valutazione dell'attrito statico (con azionamento del freno con controllo in pressione o forza esercitata sul freno a mano);
      • Hill hold: valutazione della tenuta statica del freno nella fase di raffreddamento;
      • Creep Groan: ricerca del rumore in condizioni di moto incipiente.